Al via una proposta di legge che punti ad istituzionalizzare il modello della sicurezza partecipata

cropped-logo-controllo-di-vicinato2.jpgLa Lega ha accolto l’appello di Leonardo Campanale, presidente dell’associazione Nazionale ‘Controllo di vicinato’ e ha deciso di assegnare alla Commissione affari costituzionali di Montecitorio una proposta di legge che punti ad istituzionalizzare il modello della sicurezza partecipata. La proposta vede come primo firmatario il deputato Alex Bazzaro (ma quasi l’intero gruppo alla Camera l’ha sottoscritta).

Non ronde, ma controlli informali, il partito di via Bellerio si muove affinché il modello di ‘sicurezza partecipata’ sia ‘istituzionalizzato’.

La proposta

Nessuna ronda e nessuna indagine. Solo un controllo informale dell’area di residenza ed una forte cooperazione tra cittadini e istituzioni in modo da prestare la dovuta attenzione a tutte quelle situazioni anomale che per i motivi più diversi possono generare apprensione.

La Lega si sta impegnando ad istituzionalizzare la realtà sempre più frequente della sicurezza partecipata. Dal 2009, anno di nascita dell’associazione ‘Controllo di vicinato’ hanno aderito al programma 61.879 famiglie appartenenti a quasi 500 comuni che hanno formato quasi 2000 gruppi, Il partito del Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha chiesto quindi che la Repubblica riconosca – attuando gli articoli 2, 3, 18 e 118 della Costituzione – una realtà sociale che è espressione di partecipazione dei cittadini e di sussidiarietà orizzontale.

Lo Stato, dunque, dovrebbe impegnarsi, attraverso la stipulazione di appositi protocolli di intesa, a promuovere la conoscenza, lo sviluppo ed un adeguato radicamento sul territorio delle iniziative e delle attività di controllo di vicinato. Inoltre, dovrebbe fare in modo che gli istituti di istruzione secondaria di secondo grado organizzino progetti di “sperimentazione didattica ed educativa” relativamente al controllo di vicinato.

I controlli di vicinato

Le sentinelle volontarie legate all’associazione ‘Controllo di vicinato’ (ispirato alle importanti esperienze di ‘neighbourhood watch‘ inglesi) rappresentano una rete di sostegno silenziosa, ma fondamentale contro i crimini del territorio: i controllori, attraverso segnalazioni di individui o movimenti sospetti su gruppi WhatsApp, rendono più sicuri e vivibili i quartieri.

In campo, nel corso degli ultimi anni, sono scesi nonni, papà, mamme e giovanissimi. Diventare un “controllore di vicinato” è semplice: è sufficiente compilare un modulo inserendo i propri dati personali e consegnarlo alle forze dell’ordine. Poi, si può “entrare in azione” informando il coordinatore del gruppo cittadino (l’unico che ha rapporti con gli agenti di polizia) di eventuali movimenti sospetti.

Il sistema appare “ben oliato” e, soprattutto si è dimostrato un buon deterrente (gli esperti dell’organizzazione assicurano che l’’incidenza dei reati predatori è calata fino al 70 per cento).

Antonio Sbordone, questore di Reggio Emilia ha commentato: “E’ un’esperienza positiva. Un maggior coinvolgimento abbassa la percezione di insicurezza che è il nostro più grande nemico”.

Articolo da leggere  a questo link: https://it.blastingnews.com/politica/2019/04/sicurezza-la-lega-avanza-proposta-di-legge-per-regolare-i-controlli-di-vicinato-002884441.html

Annunci

Sede Legale INWA, progetti in itinere e collaborazioni.

Sono in corso i preparativi per l’inaugurazione della sede di INWA, alla quale saranno invitati tutti i soci ed i simpatizzanti.

L’associazione, presieduta dal criminologo dott. Francesco Caccetta, che si occupa di ricerca, studio e formazione nell’ambito della Sicurezza Urbana e Partecipata, ha appena presentato un importante ricerca sulla percezione del rischio da parte dei titolari e dipendenti degli esercizi pubblici, al fine di sviluppare una strategia di Controllo di Vicinato per i commercianti con basi scientifiche.

Si evidenzia la consolidata collaborazione con il Centro Studi per la Legalità, la Sicurezza e la Giustizia (CSLSG) di Marco Strano e il doppio binario di Ricerca nell’ambito della percezione del crimine e la partnership con ANCDV Associazione Nazionale Controllo di Vicinato, presieduta da Leonardo Campanale.

Seguite questo sito per conoscere le novità sulla delicata materia del Controllo di Vicinato, spesso trattata da improvvisatori, che potrebbero davvero cambiare la percezione del crimine e migliorare le condizioni di lavoro in Sicurezza dei commercianti.

nuova sede inwa

Il primo progetto scientifico di Controllo di vicinato per commercianti presentato al congresso Nazionale della Società Europea di Criminologia da INWA.

“I metodi del controllo di vicinato e della sicurezza partecipata, che stanno contribuendo a ridurre sensibilmente il numero dei reati, possono essere molto utili anche per difendere i commercianti. Il metodo proposto da INWA e’ supportato da una rigorosa ricerca scientifica ed è stato presentato alla Società Europea di Criminologia. Il 1 settembre, di fronte a scienziati e ricercatori provenienti da tutto il mondo, il sistema di prevenzione del crimine dedicato ai commercianti verrà presentato a Sarajevo nel corso della Conferenza della European Society of Criminology e, dai primi di settembre, diffuso poi gratuitamente ai commercianti italiani, attraverso i membri dell’INWA autorizzati, nel corso di incontri in fase organizzativa in diverse località italiane.

Il Controllo di Vicinato finalmente a Perugia!

cropped-logo-controllo-di-vicinato2.jpgFinalmente il mio sogno di portare il CDV a Perugia si è realizzato. Adesso spero che altre Città dell’Umbria, oltre a quelle già avviate al progetto, si decidano a dare il via a questo grande programma di Sicurezza Partecipata. INWA con il supporto e la competenza di ANCDV, Associazione Nazionale Controllo di Vicinato è pronta a dare abbrivo ai progetti nella Regione. Un plauso all’amico Sindaco di Perugia Andrea Romizi per il suo impegno in difesa dei cittadini.

http://www.umbria24.it/attualita/protocollo-controllo-del-vicinato-sindaco-perugia-firma-prefettura

INWA: 1° Congresso dell’Associazione Italiana Controllo di Vicinato Il 1° Congresso INWA presenta il programma dell’Associazione Italiana Controllo di Vicinato per migliorare libertà e sicurezza.

Il 1° Congresso INWA presenta il programma dell’Associazione Italiana Controllo di Vicinato per migliorare libertà e sicurezza.

https://it.blastingnews.com/cronaca/2018/06/inwa-1-congresso-dellassociazione-italiana-controllo-di-vicinato-002641295.html